Brent del Greggio in calo

Tutto il gruppo dei prodotti petroliferi sta perdendo terreno e si allontana dal minimo degli ultimi 7 anni.

Il greggio è stato aiutato dai buonissimi segnali che sta dando tutta l’economia americana ed anche dai dati di recupero dei mercati azionari in generale.

Con questo vogliamo dirvi che dopo ben nove settimane di segno negativo finalmente questa settimana si è riusciti ad andare in positivo.

Anche la Shell ha dato una grande mano dichiarando una Force Major riguardante il complesso nigeriano di Bonny Light a causa di un furto e questo ha sostenuto le quotazioni.

Intanto i vari paesi produttori stanno mettendo in campo vari piani per non far crollare i prezzi, secondo indiscrezioni sembrerebbe che il Venezuela abbia contattato gli altri paesi facenti parte dell’Opec per cercare di organizzare un incontro con la Russia in modo tale da studiare le strategie migliori per un forte rilancio delle quotazioni in base alla produzione.

I Future sulle consegne di Brent si assesta a 50,29 dollari il barile ed il contratto di riferimento sul greggio USA cala di 0,39 dollari il barile.